Elenco degli Argomenti


Iscrizione al Forum | Invia ad un Amico | Regole del Forum

prima | precedente
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100»
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  18:34
  • @Melchior
    Invece di sfarfallare intorno alle pulsazioni del filamento della lampadina, chieda a qualcuno che legge il russo un giudizio su questo preprint:

    "www1.jinr.ru/Preprints/2014/006(P15-2014-6).pdf"
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  14:07
  • Hydrogen in an "ultra-dense state" : Hydrino ?

    da EP2680271

    [0010] By hydrogen in an "ultra-dense state" should,
    at least in the context of the present application, be un-
    derstood hydrogen in the form of a quantum material
    (quantum fluid) in which adjacent nuclei are within one
    Bohr radius of each other. In other words, the nucleus-
    nucleus distance in the ultra-dense state is considerably
    less than 50 pm.


    L. Holmlid

    da http://fof.se :

    Mörk materia
    Man uppskattar att 99 procent av all materia i rymden är mörk materia, dvs materia som inte kan observeras med hjälp av synligt ljus eller annan elektromagnetisk strålning. Det finns ett flertal fantasifulla förslag på vad denna materia är, men en enklare förklaring, som vi nyligen presenterat, vore att den mörka materian består av rydbergsmateria.
    Den bildas främst vid ytan av små partiklar och består av väteatomer, universums vanligaste materieform. Speciellt grafitytor ger snabb bildning av rydbergsmateriekluster. Om de inte störs genom kollisioner med t ex energirika partiklar eller vanlig gas med hög temperatur har de en livslängd som teoretiskt kan uppskattas till minst universums livslängd.




    @Raman
    Semplice:

    La frequenza di 1kHz corrisponde ad un periodo di 1ms << 100ms,

    potenza_di_picco(100kW) * duty_cycle(0.001) = potenza_media = 100W


    ot
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  14:03
  • @Raman

    La sua è una risposta centrata (del resto l'argomento temporale glielo avevo anticipato io in un mio commento di ieri).
    In una lampada da 100 W la costante di tempo è dell'ordine dei 100 ms

    Si è fatto i conti per l'impulso da 100 kW?
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  13:47
  • @Raman

    A pag.66 c'è il disegno di un circuito equivalente RC con una costante di tempo tau=RC.
    In tutti quei casi in cui l'intervallo di tempo in cui il carico non è alimentato è molto minore della costante di tempo tau mi aspetto uno spettro non troppo diverso da quello ottenibile con una alimentazione non impulsiva della stessa potenza media, anche per potenze di picco applicate di ordini di grandezza superiore alla potenza media.
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  11:49
  • @Melchior
    E' una coincidenza o c'è una relazione tra la temperatura del sole e la temperatura di dissociazione dell'idrogeno ?

    Credo stia parlando della temperatura della fotosfera, ché altrove fa più caldo assai.
    Io tendo a non invertire la causa con l'effetto. La fotosfera sta a circa 6000 K per cui l'idrogeno è presente quasi esclusivamente in forma atomica. Circa il 3% è ionizzato.

    Se la temperatura aumentasse troveremmo più idrogeno ionizzato. Tenga presente che i 6000 K sono prodotti dal fatto che viene irradiata una certa densità di potenza prodotta nel nucleo. Quando noi non ci saremo più da tempo o quando ancora non c'eravamo la densità di potenza sarà (era) differente, e la temperatura di colore varierà (variava) di conseguenza. E anche il grado di dissociazione (ionizzazione) dell'idrogeno.

    Per terminare la querelle sulle lampadine Le accludo parte di una tesi di dottorato. La tesi è relativa alle variazioni di spettro luminoso indotte da forme d'onda di alimentazione variabili. Tenga presente che il PhD è interessato solo alle fluttuazioni a bassa frequenza percepibili dall'occhio umano. Per il nostro caso deve togliere il filtraggio passa basso dell'occhio.

    Clicca sull'immagine per visualizzare il documento

    Clicca qui per ingrandire

    Clicca sull'immagine per visualizzare il documento
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 24 Luglio 2014  01:22
  • Cim_PY, non sono in grado di discernere tecnicamente, posso solo avere una vaga idea degli impatti socio-economici devastanti della roba di cui si chiacchiera amabilmente su questo thread, non è semplicemente 'funziona/non funziona'


    'Occorrerà riscrivere tutti i libri di testo' ... più o meno è sempre successo, io penso risuccederà prima o poi, fra un giorno o 3/6/18 secoli ...
prima | precedente
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100»

Home Page | Migliori Post |  Mostra tutti i Topic del Forum | Inserisci qui una Risposta