Elenco degli Argomenti


Iscrizione al Forum | Invia ad un Amico | Regole del Forum

prima | precedente
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100»
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  17:00
  • Magari fosse solo una questione di salari ...Anti.
    Poi ci sono le rapine occulte o perpetrate sotti occhi compiacenti.
    Gli utili non tassati perché off shore ( occhi compiacenti).
    Le banche che prendono rischi assurdi che fanno fare prima "tanti utili" ma poi NON "tante
    perdite " perché vengono salvate ( rapine occulte ).
    Poi ci sono i QE che aumentano il valore degli assets detenuti dai ricchi(rapine occulte ).

    Hobi
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  16:50
  • Possibilissimo kompagno antitrader
    "il profitto è lavoro non pagato" recitava il sommo Karl Marx,
    piu alti sono i profitti delle aziende meno sono i soldi in tasca ai cittadini
    leggevo ieri che Merck aumentava gli utili e intanto segava 8500 dipendenti anche tra i ricercatori, e per una ditta farmaceutica che vive di ricerca e nuovi prodotti te la dice lunga sulle distorsioni create dal capitalismo finanziario neoliberale
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  16:48
  • Il pil USA si schianta. Ma come e' possibile se le aziende straripano di utili? In buona sostanza e' in atto un gioco tanto trufaldino quanto idiota: le aziende riducono i salari ai lavoratori cosi' gli utili amumentano, il pil pero' langue perche' il popolo non ha reddito sufficiente. Le borse volano sull'onda degli utili e quando si scorgono i primi nuvoloni all'orizzonte ecco che scendono in campo le banche centrali con le stampatrici.

    Questi credono di aver inventato il moto perpetuo. Come finira'? La scintilla che fara' saltare tutto per aria sara' la seguente: un bel giorno le banche centrali annunceranno l'ennesima stampa per tenere su tutto il cucuzzaro ma i mercati beffardi se ne infischiano e si mettono a scendere in modo disordinato, ecco, si inneschera' un processo di controreazione positiva (gli amici dell'Ecat sanno cos'e') per cui piu' stampi e piu' si schianta, cosi' forse vedremo finalmente la fine del capitalismo (e delle sue sciagurate angherie ai danni del vivere civile).
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  15:59
  • Gianlini, in effetti che negli anni '60 la Svizzera fosse povera è un concetto un po' difficile da sostenere, almeno se si parla dei numeri a cui solitamente si fa riferimento alla ricchezza.
    Wikipedia, se affidabile, offre dati interessanti.
    Tenere presente comunque che si tratta di dati a testa, e a parità di potere d'acquisto:
    http://en.wikipedia.org
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  10:36
  • Non so....io penso che Zibordi sia una persona estremamente intelligente, colta, curiosa e ottimo divulgatore...e su molte cose sicuramente molto più esperto di tantissimi di noi, ma se poi nei pezzi che scrive infila perle di questo tenore....

    "Per chi non lo sapesse fino a più o meno gli anni '60 la Svizzera era un paese PIU' POVERO dell'Italia"

    ecco...uno pensa....ma non sarà che anche il resto non è così credibile?
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  10:04
  • È un problema di valore aggiunto, noi abbiamo troppi con troppo poco valore aggiunto, una volta ci vantavamo del 'piccolo è bello', con l'euro (c'entra pochissimo) e la globalizzazione selvaggia (il vero mostro) diventa 'piccolo è suicida'

    con la liberissima fluttuazione del capitale (il tasso di cambio c'entra nello stabilire CHI è efficiente) è ormai solo una questione politica, noi abbiamo avuto uno psiconano e dei dementi

    cosa si dovrebbe fare secondo me è stranoto ...
  • Rispondi    Modifica
  •     segnalaci questo post    Stampa questo Post      Share      
  • 30 Aprile 2014  03:10
  • Ma vaff....

    dedicato a tutti gli imbecilli del "l'Italia è in crisi perchè inefficiente, è corrotta, non aumenta la produttività..." Dal 2009, ad esempio, il PIL della Svizzera è salito dell'8% e quello dell'Italia si è ridotto di quasi il 9%, una differenza del 17% in soli quattro anni. Cioè, di colpo tutti questi problemi sono esplosi in questi quattro anni eh...

    Per chi non lo sapesse fino a più o meno gli anni '60 la Svizzera era un paese PIU' POVERO dell'Italia, lo era nel '800 e se poi andiamo indietro per tutta l'età moderna, medioevo nonchè età antica la svizzera è sempre stata un paese arretrato e più povero.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

    Clicca qui per ingrandire

    Clicca sull'immagine per ingrandirla
prima | precedente
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100»

Home Page | Migliori Post |  Mostra tutti i Topic del Forum | Inserisci qui una Risposta